THE MICE WEBAPP

MPI Italia Chapter e Uvet American Express insieme verso l'Economic Impact Study

Published on: 10 dicembre 2013
MPI Italia Chapter e Uvet American Express hanno assunto pubblico impegno di quantificare e misurare l'impatto economico della meeting & event industry sul PIL del Paese, per arrivare all’Expo con un gruppo di investitori pronti a realizzare lo studio.

Martedì 26 settembre, al Centro congressi MiCo di Milano, nell’ambito del BizTravel Forum, l’evento B2B per la mobility, gli eventi e il turismo, organizzato da Uvet American Express, la Presidente di MPI Italia Chapter Olimpia Ponno ha partecipato alla presentazione effettuata da Michael Schueller, Vice President EMEA di American Express meetings & events, della ricerca intitolata 2014 Global meetings & events trends and forecast, realizzata da American Express.
Olimpia Ponno ha iniziato l’evento presentando il ruolo di MPI e del Capitolo italiano sul mercato della meeting & event industry nazionale e internazionale. Ha poi passato la parola a Schueller, che nel corso della sua presentazione ha illustrato anche i dati italiani della survey, principalmente qualitativi, che riferiscono di un sentimento positivo da parte dei manager interpellati, i quali prevedono per l’anno prossimo una concentrazione del mercato su eventi più piccoli, a budget ridotto, con più contenuto, coinvolgimento dei partecipanti e comunicazione. Il saving è l’obiettivo principale, ed è forse questo il motivo per cui si guarda ai virtual meeting come possibile format di tendenza, pur non essendone ancora  pronta la piena implementazione.
Al termine, ha ripassato la parola a Olimpia Ponno per approfondire a due voci la situazione del mercato Italia insieme alla platea composta prevalentemente da agenzie. La Presidente di MPI Italia ha posto l'accento sulla scarsità di dati quantitativi, di aggiornamenti e sulla difficoltà nel raccoglierne, per la mancanza di una strategia e di un metodo centralizzato a livello nazionale in grado di inquadrare l'Italia in una cornice di benchmarking internazionale, conditio sine qua non per comprendere quali investimenti ci sono da fare e soprattutto per essere competitivi a livello globale e poter vincere gare internazionali, per posizionare l'Italia tra le dieci nazioni più competitive al mondo secondo il World Economic Forum nella meeting &  event industry e nel turismo. Per questo invita American Express a condividere il valore dell’Economic Impact Study, cioè dell'unico Studio riconosciuto dal CIC (Convention industry Council, l’interassociazione di categoria di cui MPI è socia) in grado di quantificare e misurare l'impatto economico della meeting & event industry sul PIL del Paese. Va detto che la metodologia dell’EIS è anche l’unica riconosciuta in tutto il mondo, nello specifico della meeting industry, ed è stata già realizzata in Europa dal Regno Unito con risultati decisivi.
MPI Italia Chapter e Uvet American Express hanno assunto pubblico impegno di perseguire questa strada per arrivare al fatidico 2015, anno dell’Expo, con un gruppo di investitori pronti a realizzare lo studio.

Categories: Eventi-Mostre-Convegni, Attualità

© Copyright 2019. MICE GUIDE - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy