THE MICE WEBAPP

Palacongressi di Rimini spettacolare per la Gran Loggia

Published on: 9 maggio 2012
Anche quest’anno i Liberi Muratori di Palazzo Giustiniani si sono dati appuntamento a Rimini, per la prima volta negli ampi spazi del nuovo Palacongressi che hanno riscosso altissimo apprezzamento da parte di organizzatori e partecipanti.
Dal 30 marzo al 1 aprile il Palacongressi di Rimini ha ospitato la Gran Loggia 2012 del Grande Oriente d’Italia, un evento complesso e spettacolare, ormai affezionato alla location romagnola: “Quest’anno per la prima volta è stato riprogettato totalmente nella nostra nuova struttura congressuale: un lavoro impegnativo che ha portato a un evento ancora più spettacolare”, racconta la event manager di Convention Bureau della Riviera di Rimini dottoressa Marilena Ferraroni. Tremila partecipanti, quasi raddoppiati rispetto alle passate edizioni e una scenografia multimediale di grande impatto a sottolineare il messaggio sociale ed esoterico della confraternita: “E’ proprio la scenografia il punto di forza di questo evento”, racconta l’architetto progettista Daniele Bergamaschi, “l’intento più arduo è stato quello di evocare la sensazione di spiritualità tradizionalmente legata alla Massoneria”. Intento soddisfatto grazie ad una complessa costruzione di scenografie e a maestrali giochi di luci: “Abbiamo realizzato un sistema di progressivo cambiamento della luce. Ad ogni apertura dei lavori il “cielo” era scuro e stellato, poi si passava all’alba, al giorno e nuovamente al tramonto alla chiusura dei lavori, per rispettare le tradizioni dei Liberi Muratori di Palazzo Giustiniani”. Di grande impatto la ricostruzione del “Tempio”, ovvero il luogo raffigurante l’universo in cui si svolgono i lavori massonici, allestito su una superficie di circa 2.400 mq nella grande Sala della Piazza. Al suo interno hanno trovato spazio le sedute (999 in platea, 598 sulle gradinate e 101 sul palco), la scacchiera - cuore del Tempio, le 14 colonne perimetrali e gli oltre 1.000 mattoni, realizzati in legno con un effetto “pietra” molto realistico, a rappresentarne i muri in costruzione. “Il Palacongressi infatti ospitava un altro evento pochi giorni prima”, prosegue Ferraroni, “ed è stato necessario costruire tutto in quattro giorni, un vero miracolo!”. Un miracolo che il Grande Oriente d’Italia e il Palacongressi di Rimini riproporranno insieme almeno fino al 2014, “visto il risultato positivo dell’esperienza nella nuova struttura”, prosegue l’architetto Bergamaschi. Una grande opportunità anche per il territorio: “Oltre 3.000 partecipanti hanno potuto sperimentare nel loro soggiorno la professionalità dei servizi e la qualità delle nostre strutture ricettive”  conclude la event manager. Per approfondimenti leggete il servizio sul nuovo numero di MICE.

Categories: Primo Piano, Attualità

Citta: RIMINI

© Copyright 2019. MICE GUIDE - N.ro Iscrizione ROC 20653 - Privacy policy